Lou Dzeut


LOUDZEUT

Nel patois Valdostano,LouDzeut significa sciame e germoglio. Un nome scelto per rappresentare il concetto di ricerca, operosità e collaborazione,con l’intento che sfocino nella raccolta di ottimi frutti.La Cooperativa di Champorcher, nata nel 1989 da un gruppo di donne e alimentata dalla loro passione e dedizione, porta avanti la storica attività della tessitura a mano della canapa. Tessitrici, sarte,ricamatrici e merlettaie realizzano capi unici per la casa e la persona,ispirandosi al corredo delle famiglie del passato. La medesima praticità, robustezza e sobria eleganza rivivono in questo atelier e conquistano proprio come un tempo, unendo antica memoria e moderna creatività.

lou6 lou5 lou1 lou3 lou7 lou4 lou2

COSA NE PENSA LO STAFF

Se si guarda alla scoperta di un territorio come adun viaggio nella storia e nelle tradizioni locali, per chi visita la Valle d’Aosta Lou Dzeut è una meta irrinunciabile. Le creazioni esaltano l’arte della tessitura e della confezione di materie prime autoctone. Difficile scegliere tra splendidi asciugamani, canovacci, grembiuli, tovaglie, centri tavola, cuscini, tende e altri complementi d’arredo rifiniti e decorati con cura e ricercatezza; su ordinazione si possono acquistare camicie, gilet e altri capi di abbigliamento su misura.

LA LOCATION

Champorcher è un piccolo villaggio, emozionante per la suggestione dei suoi scorci. In inverno questo luogo rappresenta un piacevole comprensorio per lo sci. In estate è perfetto per splendide escursioni ai laghi e ai rifugi.

DA NON PERDERE

La visita all’atelier di Lou Dzeut è un viaggio nel tempo. Nella stalla, luogo di lavoro e incontro per le famiglie del passato, in cui si tramandavano conoscenze e leggende, si insegnava a filare, tessere e intagliare il legno. Questo ambiente, oggi ecomuseo,conserva peculiarità e caratteristiche originali. Tra le meraviglie c’è il vecchio telaio monumentale in legno, raro esempio di valenza etnografica e cultura locale.

CURIOSITA'

In Valle d’Aosta e in tutto l'arco alpino, la canapa (cannabis sativa) era largamente coltivata in prossimità dei corsi d'acqua. Dopo una serie di procedimenti quali raccolta, macerazione, scortecciatura, pettinatura, filatura,dava origine a un filato robusto, poi tessuto per confezionare biancheria e indumenti necessari alla vita e al lavoro. Da Lou Dzeut è possibile ripercorrere i passaggi che rendono questa fibra preziosa, fino alla sua più raffinata e variegata elaborazione.

CONSIGLI

Oltre allo shopping, è possibile approfondire la conoscenza dell’arte antica e rara della tessitura, una delle attività prevalenti della comunità di Champorcher dei secoli scorsi. Durante i lunghi inverni, donne e uomini filavano e tessevano la tela di canapa (teila de meison) per il proprio uso e consumo, ma anche in conto terzi come integrazione del reddito agricolo. In autunno, prima che la neve isolasse il paese, il filo di canapa in gomitoli e matasse veniva portato a spalle per essere lavorato presso le varie famiglie e, in primavera, restituito sotto forma di tessuto.

logo

Informazioni
Cooperativa a.r.l. 
Frazione Chardoney, 42
11020 Champorcher - Valle d'Aosta - Italia
Tel.
+39 0125 37327
Tel. +39-0125/80.98.11
Orario: dalle 09.00 alle 12:00 e dalle 14.00 alle 18.00

MapWebsite

CON AOSTA VALLEY CARD:

-5%

PRODOTTI
DETTAGLIO CONVENZIONI

- 5% di sconto presso il negozio su tutti gli articoli.